Petali è il nome

IMG-20190216-WA0026
foto Stefania Tramonte

Petali è il nome che vorrei dare ad alcuni giorni in attesa di fiorire.
Sarà un gran giorno, dirai alle rose, e una sola non più sfolgorante vita ti restituirà numerosi petali adagiati, per scriverci sopra l’ennesima poesia, e tu raggruppane cinque o sei di petali, per scriverci sopra parole che recitano così: nel vento e nel respiro che si assomigliano noi ci buttiamo via, ogni giorno, sempre di più.
I petali verranno a bussare alla tua vita e tra le mani di questa rapina non ti resterà, amore mio, che tamburellare con le dita sul davanzale della finestra, e nell’attesa di una felicità che sa di buono ritornerai con gli occhi alla rosa fiorita.

Annunci

Natale

Abbiamo considerato che è nato e che è stato uomo come noi, ci basti sapere che è nato e che è esistito in mezzo a noi in questo mondo imperfetto per sentirci confortati. Ci sono molti modi di amare, uno è questo, venire al mondo, stare in mezzo agli altri, tornare, l’altro è attendere.

Il tempo dell’attesa

Give_Yourself_Time_Frame

Il tempo dell’attesa. Io volevo però farmi improvvisamente farfalla, allora, quando ero bambino e mi infrangevo sui giorni in balia di tutti e di tutto.
Oggi invece penso sia un delirio dover uscire da qui, precipitarsi verso la porta per seguire un incedere arrogante che non conosce limiti, affrettarsi e scaraventarsi addosso il tempo di cui invece ancora si necessita, infrangere la resistenza dei vetri, fragili e trasparenti; non comprendiamo il ritmo del respiro, preferendo restare sospesi nel vuoto, non ci interessa accogliere il respiro che ritorna e che non se ne va così perduto, per preparane un altro ancora.