“Baco da sera”, la mia raccolta poetica

Baco da sera.Allegro-1

 

“Baco da sera” è una raccolta poetica, pubblicata da Controluna – Edizioni di Poesia ( la casa editrice di Poesia del Gruppo Editoriale Il seme Bianco, che fa capo all’editore Michele Caccamo, stimato scrittore e poeta).
La silloge raccoglie anni di ispirazione, componimenti essenziali per la maggior parte, con cui ho cercato di offrire un’immagine discreta e contenuta del mio modo di osservare le cose di questo mondo. Frangenti di immagini a volte, in cui ogni parola, nella sua consistenza presente di significato, tenta di restituire l’incontro completo tra i miei ricordi e una ricerca di immersione nel sogno. È un po’ il gioco della poesia, riportare il mondo a uno stato di meraviglia, per farne quello che l’esperienza e la vita faticano a elaborare, percependo le ferite e le gioie come bellezza. Anche quando i versi risultano ambientati in un tempo senza tempo, in un luogo altro, anche con questo senso di vaghezza, dentro un linguaggio ermetico, ho tentato di appartenere agli ascoltatori nella scelta delle atmosfere e nella dolcezza dei suoni.
Torno così al mio amore di sempre, alla poesia, il luogo da dove tutto è partito, e chi ha avuto modo di leggere il mio romanzo “Collezioni di cielo” si sarà accorto dello stesso sguardo adottato sulle persone e le cose, tutto sembra avere origine da qui, dalle parole e il linguaggio che dietro quello sguardo domandano di essere usate. E cosa sia la poesia è qualcosa che mi domando da sempre. Un percorso di svelamento comunque.

Clicca qui per acquistare il libro su Amazon

Annunci

“Collezioni di cielo”, il mio primo romanzo

pasquale allegrocover

Il mio primo romanzo si intitola “Collezioni di cielo” ed è stato pubblicato da Gigliotti Editore nel mese di gennaio di quest’anno (2016).
Questa storia avevo iniziato a scriverla qualche anno fa, giusto una prima bozza, una prima esile struttura, essenziale, e ho aspettato un po’ prima di riprenderla, perché comunque sto ancora oggi cercando di definirmi come autore, ancora alla ricerca di una mia voce, di dare un profilo alla mia scrittura.
Certo poi il lavoro nell’editoria mi ha insegnato a frenare il fatato incanto di chi scrive, ma non potevo fare a meno di creare questa storia nella mia testa (fin da bambino mi nutro di storie), così, con la consapevolezza che scrivere è un dono meraviglioso e non solo un’attitudine per esibire la propria sensibilità, ho deciso di pubblicarlo. E sono dell’idea che attraverso la scrittura non ci si impone, ma si vada alla ricerca, di domande soprattutto; ci si pone come chi desidera ascoltare, prima ancora di porsi come bisognoso di espressione.
Con questo romanzo ho cercato di mettere in evidenza alcune domande esistenziali dietro il semplice concetto ripreso poeticamente da Rodari, secondo cui “il cielo è uno solo/ e la terra è tutta a pezzetti”. Il protagonista del romanzo – un giornalista, e chi altro – affronterà una vera e propria crisi personale, estetica e sociale, cercando il modo di riscattarsi in un viaggio per luoghi e per momenti, lungo il passato e fianco a fianco le sue più intime intenzioni, per non reprimere i sogni dietro scelte lontane dalla sua indole e raggiungere finalmente la serenità.
È inutile dire che pur non essendo autobiografico c’è dentro tanto della mia vita, delle mie esperienze, delle mie idee, delle mie emozioni, dei miei incontri, anche (soprattutto?) di quelli mancati.
Non so se sia la migliore delle storie che io abbia potuto raccontare, e non so qual è la migliore storia da raccontare per un primo romanzo, è certo però che sono riuscito finalmente a creare una nuova realtà distante da me, ma alla quale appartengo con tutto me stesso. Questa finzione di carta è ciò che più mi avvicina alla mia verità, e sarò grato con tutto il cuore a chi vorrà condividerne queste importanti pagine.

Clicca qui per acquistare il libro su Amazon